fbpx

Provolone del monaco dop : 5 piatti con cui mangiarlo

Il provolone del monaco DOP è un formaggio italiano prodotto con latte vaccino e le cui origini si trovano nel Sud Italia. Sebbene molti paesi abbiano iniziato a produrre questo formaggio, il provolone tradizionale viene ancora prodotto solo nella regione meridionale dell’Italia. Il provolone del monaco agerola ha ottenuto la denominazione DOP dall’Unione Europea per garantire che il formaggio sia prodotto sotto stretto controllo utilizzando metodi specifici per garantire la massima qualità.

Provolone del monaco dop: come viene prodotto 

Il Provolone del Monaco è un formaggio semiduro, a pasta filata, stagionato prodotto con latte crudo di vacche allevate nella provincia di Napoli. Affinché il prodotto mantenga la qualità costante, segue determinate procedure e criteri. Il 20% del latte proviene da vacche agerolesi per conferire al provolone di monaco il suo sapore unico.

Il formaggio deve essere stagionato per un minimo di 180 giorni, al termine dei quali il prodotto deve pesare 2,5 kg ma non più di 8 kg. Il corpo a forma di pera del provolone del monaco dop legato con la rafia è color crema, elastico, compatto e presenta delle caratteristiche occhiature che possono aumentare verso il centro del formaggio.

Grazie alle rigide linee guida e alla complessa lavorazione, il formaggio risulta essere estremamente saporito con un aroma dolce e burroso con un gusto leggero e piacevolmente piccante. Sottile, di colore giallastro con sfumature leggermente scure, quasi levigato con leggere rughe longitudinali dovute alle corde usate per appenderlo, che dividono il Provolone in almeno 6 spicchi. Il sapore maturo del formaggio si accompagna a vini rossi corposi e invecchiati. A tavola può essere servito con mostarde calde, pane casereccio e focacce.

Provolone del monaco dop: come viene prodotto: la storia

All’inizio del Novecento il formaggio era considerato troppo costoso per gli agricoltori che vivevano nella sua regione di produzione, quindi poteva trovare una buona commercializzazione. La preferenza fu accordata alla produzione di formaggi stagionati e il mercato fu spostato nella vicina Napoli. Il provolone veniva trasportato a dorso di mulo fino alle spiagge e poi via mare grazie ai contadini che indossavano un grande mantello simile all’abito dei monaci, per ripararsi dal freddo e dall’umidità. Ecco perché la gente del mercato napoletano ha iniziato a chiamare il corriere “Monaco” e il suo formaggio del monaco. Da quel momento in poi il provolone del monaco è diventato un prodotto diffuso in tutta Italia per poi diffondersi in tutto il mondo come una delle specialità alimentari del nostro paese.

Provolone del monaco dop: le ricette

Vediamo alcune ricette per gustare appieno il gusto fantastico del provolone del monaco dop.

Insalata Tritata Italiana

Questa insalata invernale con cicorie di alta stagione, provolone del monaco dop e ceci croccanti è abbastanza sostanziosa per essere una cena, ma non così esagerata da non poterla gustare anche insieme a un piatto principale come una pasta. Grazie al sapore dle provolone è perfetta come antipasto gustoso o per un pranzo veloce e gustoso.

Pizza con cipolla e provolone

Le cipolle si bruciano e si addolciscono al forno e si sposano perfettamente con il gusto deciso del provolone del monaco. Questa pizza vi conquisterà al primo morso. Perfetta per una serata tra amici o per una serata pizza e film. 

Panino americano

Per un pasto sfizioso e gustoso un bel panino con hamburger e una fetta di provlone del monaco filante è ciò che ci vuole. Non dimenticate anche una foglia di lattuga, pomodoro a fette e una salsa a piacere. Accompagnate il tutto con un po’ di patatine fritte per un buon pasto all’americana.

Pasta al forno

Chi non ama la pasta al forno. E perchè non fare una versione con il provolone del monaco al posto della mozzarella?  

Torta salata

Usare il provolone del monaco in una torta salata donerà quel gusto deciso che serve per far capire che usate solo ingredienti di un certo livello!