fbpx

La ricotta di capra : I nostri consigli su come mangiarla

Ricotta capra non è propriamente un formaggio ma è semplicemente un derivato del latte. Sebbene sia un prodotto lattiero-caseario, non è ottenuto dalla coagulazione della caseina. La ricotta è prodotta dalle proteine ​​del siero di latte, la parte liquida che si separa dalla cagliata durante la produzione del formaggio.
Proprio perché ottenuta da un “sottoprodotto” della lavorazione del latte, le calorie ricotta di capra sono poche, il che rende ideale assumere ricotta di capra calorie per regimi dietetici ipocalorici.

Ricotta di capra: le caratteristiche nutrizionali

La ricotta ha un contenuto proteico molto elevato e la ricotta di capra grassi sono pochi in proporzione agli altri valori nutrizionali. Possiede inoltre un’elevata assimilazione, superiore ad altri formaggi e carni. Importante la presenza di amminoacidi essenziali. Esistono vari tipi di ricotta: mucca, pecora, capra, bufala o mista. Ha un valore energetico medio compreso tra 130 e 240 kcal per 100 g. 

Ricotta di capra: i benefici

Come anticipato, la ricotta di capra ha molteplici benefici per l’organismo:

Povero di calorie

è un cibo a basso contenuto di calorie ricotta capra (in media 150 calorie per 100 grammi) e alta digeribilità. È povero di grassi e dall’elevato potere saziante. 

Ricco di proteine

contiene abbondanti quantità di proteine ​​biologiche elevate. La loro digeribilità è pressoché totale, sono proteine ​​ricche di aminoacidi essenziali.

Molte vitamine e minerali

 sali minerali ricchi come fosforo e calcio. Buon apporto di vitamine del gruppo A e del gruppo E.

Ricotta di capra: la ricetta

Con questa ricotta è possibile creare moltissime ricette, sia salate che dolci. A tal proposito vi vogliamo dare una ricetta per utilizzare questo fantastico alimento per creare un primo piatto che lascerà tutti a bocca aperta.

Ravioli con ricotta di capra e spinaci in salsa di crema di pomodoro

La parte più importante qui è arrotolare la pasta dei ravioli molto sottilmente : questo è il segreto per ottimi ravioli! Per arrotolarlo sottilmente, l’impasto ddevi avere la giusta proporzione tra acqua e farina. È importante inoltre lasciare riposare l’impasto dei ravioli per un’ora, coperto con pellicola trasparente, in modo che il glutine faccia il suo lavoro e l’impasto risultante sia abbastanza bello ed elastico da poter essere lavorato.

Preparare i ravioli

1 1/4 di tazza di farina
1 uovo
1/4 di tazza di acqua calda
1/4 di cucchiaino di sale

Il ripieno

  1. Scaldare l’olio d’oliva a fuoco medio, aggiungere gli spinaci e cuocere coperti, mescolando di tanto in tanto, finché gli spinaci non appassiscono, circa 15 minuti.
  2. Cuocere per altri 5 o 10 minuti senza coperchio finché tutto il liquido evapora.
  3. Tritare finemente gli spinaci cotti e trasferirli in una ciotola. Aggiungere a ricotta di capra, aggiustare di sale e mescolare bene. Aggiungere più sale se necessario.

Preparare la salsa di pomodoro

  1. Scaldare l’olio d’oliva in una padella a fuoco medio. Tritate i pomodori e l’aglio e aggiungeteli nella padella. Cuocere coperto per circa 10 minuti finché i pomodori non si ammorbidiscono.
  2. Aggiungere il vino bianco e il timo tritato. Portare ad ebollizione e cuocere scoperto per altri 5 minuti finché metà del liquido evapora. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare un po ‘.

Quindi trasferire nel frullatore e frullare il composto di pomodoro. Trasferire la purea di nuovo nella padella, riscaldare a fuoco medio e aggiungere la panna. Mescolare fino a quando ben amalgamato. Tagliate a metà ogni pomodorino e aggiungeteli tutti nella padella con la salsa di crema di pomodoro. Aggiustare di sale e, se necessario, timo tritato. Cuocere per altri 5 minuti.

Per servire, aggiungere i ravioli cotti al sugo all’ultimo minuto. Lasciare che entrambi i ravioli e la salsa raggiungano la stessa temperatura. Nel servire nei piatti guarnire con il timo.

Ora non vi resta che godervi questo fantastico piatto!